DSC_0651rid IMG_0538rid IMG_0543rid IMG_0545rid

STRUTTURE E COPERTURE IN LEGA DI ALLUMINIO PER IMPIANTI DI DEPURAZIONE

Metodo 86 opera dal 1997 in joint-venture con la BMS Profiltecnica nel settore Coperture e Strutture in lega di alluminio per impianti di depurazione. 

Nessuna società che opera in questo settore può vantare una analoga esperienza.  Operiamo con successo in questo settore da 20 anni su tutto il territorio italiano ed all’estero.

1996 Progettazione delle coperture per l’impianto di Termoli (CB) per la MAZZANTI SPA

1997 Direzione Lavori per i montaggi delle coperture in alluminio per il Consorzio di Termoli.

1998 Varie Progettazioni in Italia per la “General  Ecology  Italia”

1999  Rapporti tecnico-commerciali con la Temcor società americana che negli anni ’60 ha inventato  ed introdotto negli impianti di depurazione questa tipologia di coperture ed  armonizzazione delle  norme ASTM con le UNI

2000 Prime realizzazioni di coperture rotanti  in alluminio a Castellaneta, Crispiano e Formia

2001 Deposito di brevetto di utilità per strutture in lega di alluminio e materiali compositi

2002 Prima partecipazione al TAU-EXPO di Milano con proprio stand per coperture in lega di alluminio

2003 Prime realizzazioni all’estero: Barcellona e Bilbao

2004 Organizza il primo seminario sulle Coperture in lega di alluminio all’Ordine Ingegneri di Roma

Nel decennio 2005 – 2015 realizzazione di centinaia di coperture per oltre 15.000,00 mq e servito molte decine di imprese. I lavori sono sempre stati completati e collaudati nei tempi contrattuali, senza mai contestazione alcuna, con piena soddisfazione dei clienti e degli Enti Appaltanti.

Soltanto la Metodo 86 srl ha una specifica certificazione di qualità ISO 9001:2008 per il settore di attività:

“Progettazione e produzione di coperture e strutture in lega di alluminio”

 

Dal 1999 fornisce ad imprese ed enti un servizio di installazione “chiavi in mano” attraverso la preliminare progettazione di strutture e coperture su misura create ad-hoc.

Metodo 86 ha acquisito e sviluppato le tecnologie applicate e collaudate da oltre 40 anni negli U.S.A., perfezionando la progettazione e la costruzione, conciliando le norme DIN, ASTM ed ISO con le UNI vigenti nel nostro Paese e recentemente adeguando i calcoli al D.M. 2008.

Abbiamo "rivoluzionato" il modo di coprire gli impianti di depurazione  Oggi in tutta Europa sono installate coperture e strutture in lega di alluminio:

Tradizionali piane

Circolari rotanti

Circolari

3D

Geodediche 

Tutte le strutture e coperture in lega di alluminio Metodo 86, sono interamente prodotte in Italia.

Le loro peculiarità sono:

“Scostamento zero” tra progetto realizzato e lavoro eseguito

Tempi di installazione molto brevi

Durata illimitata ed elevato valore residuale

Minori costi di gestione frutto di una “Manutenzione zero”

Eventuali successive modifiche e integrazioni di accessori vengono risolte in modo estremamente semplice

Oltre 15.000 mq di strutture e coperture Metodo 86 resistono egregiamente alle più avverse condizioni atmosferiche. Infatti, sono realizzate interamente in lega di alluminio al magnesio serie 5000 e 6000 per resistere anche negli ambienti più ostili ed aggressivi.

E’ per loro natura che si prestano a durare indefinitamente ed a resistere agli attacchi degli agenti corrosivi e dei raggi U.V., particolarità appartenenti unicamente alle leghe di alluminio ed agli acciai inox.

Per strutture e coperture particolarmente impegnative e/o sottoposte a sovraccarichi particolarmente pesanti,  Metodo 86 ha sviluppato e depositato un brevetto di utilità per l’abbinamento tra materiali compositi (RM-2001/U48), al fine di accrescere le già speciali caratteristiche di questo materiale. I test ingegneristici sulle strutture e coperture Metodo 86 superano egregiamente le aspettative, prima nei software d’avanguardia e poi in stabilimento.

 

Obiettivo abbattimento dei cattivi odori derivanti dagli impianti depurazione

La società opera per imprese ed enti al fine di abbattere le esalazioni maleodoranti generate dai sistemi di raccolta e trattamento dei reflui.

La copertura delle vasche particolarmente maleodoranti e vicine ai centri abitati è la prima opera da realizzare per contenere gli odori sgradevoli e poi procedere al loro abbattimento.

Infatti, attraverso la realizzazione di un “tappo”, è possibile contenere ed eliminare i cattivi odori mediante filtrazione. 

Metodo 86 realizza tali strutture in lega di alluminio al magnesio perché esse rappresentano una innovazione nell’ambito delle tecnologie produttive impiegate in tale ambito.